Tra realtà e falsi miti, conoscere meglio l’Africa

Condividi su:
Pin Share

L’Africa è un continente dalla straordinaria bellezza che cattura chi la visita per la ricchezza dei paesaggi e la sua grande complessità.
È un continente dell’anima, si dice.

Falsi miti sull'Africa.

Non si riesce a capire esattamente cosa sia, ma una volta conosciuto il cuore di questa antica terra, è probabile venirne inguaribilmente conquistati per tutta la vita. L’Africa è un incantevole grande arazzo fatto di paesaggi mozzafiato, fauna incontaminata, notti stellate, antiche civiltà e musica e suoni pieni di sentimento.

Molte persone che non la hanno mai visitata spesso hanno un’idea sbagliata di questo continente. Che sia solo pericoloso, sporco e arretrato. Si tratta di un modo di vedere le cose molto lontano dalla verità. Sebbene il continente nero possa essere misterioso, enigmatico e pieno di contrasti è ampiamente frainteso.

Per chi ancora vede l’Africa come luogo molto distante e come una realtà molto o troppo diversa dalla nostra, abbiamo raccolto alcuni dei più diffusi falsi-miti per darne una spiegazione più completa.

L’Africa è un unico grande Paese

Spesso le persone si riferiscono all’Africa come fosse un unico grande Paese: in realtà è formata da 54 diversi Stati. Ognuno di loro ha una propria cultura, propri costumi, lingua, ambiente naturale, sistema politico, sistema monetario, sistema di misura con una propria bandiera, moneta, inno nazionale e una sua identità.

In tutto il continente si parlano tra le 1500 e le 2000 lingue e molte di loro hanno dei dialetti derivati. Spesso accade anche che la lingua ufficiale di un Paese non sia la lingua più parlata dalla popolazione.

In Africa ci sono anche più di 3000 gruppi etnici (persone con una comune eredità culturale e di usanze) fedeli ad una grande varietà di religioni inclusi il Cristianesimo, l’Islam, il Giudaesimo, l’Induismo e specifici culti tradizionali di diverse comunità.

Definire l’Africa come un unico grande Paese fa cadere nella trappola secondo cui spesso i media la dipingono come una regione costituita da una singola grande storia comune.

Allo stesso modo chi è africano, proprio come può essere per un europeo che non conosce tutti gli Stati d’Europa, non sa tutto dell’Africa: conosce il proprio Paese e le sue tradizione, ma non può certo sapere ogni cosa dell’Africa.

L’Africa e la sua gente sono varie, complesse, contraddittorie e ricche di bellezza.

Non basta esserci stato una volta per poter dire di conoscerla tutta. Così come non basta aver visitato un Paese per dire di sapere come sia.

L’Africa è solo povera e funestata da malattie

La povertà è senza dubbio un aspetto che colpisce molto visitando molti Paesi africani, ma non tutti i Paesi del continente sono poveri. Alcuni hanno un PIL che supera quello di alcuni Paesi europei. Il problema più grande piuttosto è quello della distribuzione della ricchezza.

L’Africa non è funestata da malattie spaventose, semmai ogni anno milioni di persone perdono la vita per la mancanza di accesso ai programmi di immunizzazione per i bambini e per la carenza di assistenza medica base.

Certamente un viaggio in Africa richiede un preventivo programma vaccinale, diverso a seconda della zona, che, una volta fatto, può lasciare sicuro e tranquillo il visitatore.

Prima di una permanenza in Africa in tal senso di sicuro è meglio prendere precauzioni fondate su informazioni sicure dal punto di vista geografico piuttosto che basarsi sulla propria percezione o su nozioni generiche.

Storie e cultura in Africa.

L’Africa è insicura

Uno dei luoghi comuni più diffusi è che viaggiare e spostarsi in Africa non sia scuro.

Così come molte altre destinazioni, ci sono aree che dovrebbero essere evitate così come situazioni e contesti in cui è meglio prendere precauzioni preventive.

In ogni caso queste circostanze non dovrebbero impedire di visitare tutte le zone più belle del continente.

Il fatto di dover stare attenti, guardarsi attorno, essere vigili e prestare attenzione alle proprie cose sono atteggiamenti che vanno presi in qualsiasi Paese o viaggio si faccia. Si tratta di situazioni che possono succedere in Africa non diversamente da altrove.

Fa sempre caldo e c’è sempre il sole

No, in Africa non c’è sempre caldo. I Paesi dell’Africa meridionale e orientale godono di un clima temperato e molto gradevole. In queste zone dell’Africa il clima segue la stagionalità e di solito si hanno le variazioni tipiche delle quattro stagioni, con inverni freddi, estati più calde e mezze stagioni più miti.

Più ci si avvicina all’equatore minore è la variazione climatica. Qui, solitamente le notti sono fredde, specialmente nelle zone di montagna, e la temperatura abitualmente è alta o molto alta con un lungo periodo di piogge frequenti.

In Africa ci sono anche grandi catene montuose che si innevano e Paesi che hanno un clima sempre molto mite per la loro altitudine.

Muoversi in Africa significa andare incontro a tutte le tipologie di climi: non bisogna di certo aspettarsi che faccia solo caldo.

L’Africa è tecnologicamente arretrata

L’Africa sta andando incontro ad una grande rivoluzione tecnologica, che si tratti dall’uso dei computer fino alla diffusione degli smartphone.

Credere che le innovazioni tecniche manchino in Africa è quanto di più falso si possa pensare. Ciò che manca in alcune nazioni africane è l’accesso alle risorse e all’istruzione, l’innovazione è invece largamente diffusa.

L’Africa dispone di ampie reti con la fibra, connettività mobile, 4G (presto 5G) e connettività Wi-Fi anche nelle aree rurali e remote.
Ci sono comunità che non hanno l’acqua corrente, ma che possiedono tablets e telefoni.
Alcuni agricoltori usano app e droni come aiuto per la gestione delle loro coltivazioni.

Non è raro guidare lungo delle strade di campagna e trovare qualcuno che chatta al cellulare, a miglia di distanza dalla città più vicina. L’ampia connettività poi ha stimolato i giovani tecno-imprenditori tanto che si sono fatti notevoli progressi in tal senso.

Il cibo è per la maggior parte ‘tribale’ o molto basilare

L’Africa è un grande insieme di diverse varietà di cibo. Ogni cultura offre piatti tradizionali che sono diversi da regione a regione. Nelle pietanze si possono trovare sapori e influenza dall’Europa, dall’India, dall’Indonesia e dalla tradizione bantu.

Specialmente nei Paesi più meridionali si trovano ristoranti di altissima qualità, così come lo street food, locali con menù tradizionali rivisitati in chiave moderna, catene di ristoranti e catene di fast food.

Certo, in generale la cucina africana è semplice, ma ci sono festival del cibo, i mercati fatti degli agricoltori ricchi di specialità, così come vini di pregio specialmente in Sud Africa, senza dimenticare l’altissima qualità di frutta e verdura dai sapori molto intensi.

Cibo in Africa.

Gli animali selvatici circolano liberamente

L’immaginario collettivo spesso ci riporta l’Africa come un territorio sterminato pieno di animali selvatici e natura inospitale, ma non ci sono animali selvaggi che girano liberamente per tutto il continente. La gran parte della fauna e degli animali vivono all’interno di ben delimitati Parchi Nazionali o di grandi riserve private.
Queste aree poi non sono certo da considerare come dei grandi zoo: si tratta di territori molto espansi, spesso più grandi alcuni Paesi europei, molto selvaggi e con una natura ancora incontaminata.

Non si può bere l’acqua

In questo caso si tratta di un’informazione sia vera che falsa.
Che non sia consigliabile bere l’acqua del rubinetto in gran parte dell’Africa è vero a meno che non ci sia stato detto con sicurezza che è possibile.

Certamente non è consigliabile nelle zone più rurali e remote; tuttavia, nelle grandi città del Sud Africa così come la maggior parte dei campi e dei lodge dispongono di impianti di imbottigliamento e purificazione dell’acqua in loco.

In Africa non ci sono buone strutture

Spesso l’Africa è dipinta solo come un insieme di edifici decadenti ed edilizia molto povera, ma in Africa non mancano aeroporti all’avanguardia, grandi catene di hotel di lusso e splendidi edifici di architettura moderna.

In Africa si va solo per i safari

Andare in safari dovrebbe essere nella lista dei desideri di ogni amante della fauna selvatica. Tuttavia, il continente africano vanta una tale incredibile diversità di paesaggi, che i viaggiatori hanno davvero l’imbarazzo della scelta oltre al safari.

In Africa ci sono le isole tropicali, enormi spiagge con sabbia bianchissima, variopinte città di ogni tipo, siti culturali ricchi di fascino e storia, grandi cantene montagnose, le giungle, enormi cascate, immensi deserti e… solo per citare alcune delle sue straordinarie offerte.

L’Africa con i suoi contrasti e i suoi mille volti offre un’incessante bellezza ed è una continua scoperta per chi vuole esplorarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.