Il Protocollo di Maputo, i diritti delle donne in Africa

Condividi su:

Il Maputo Protocol è un strumento internazionale per la tutela dei diritti umani redatto dall’Unione Africana (UA) ed entrato in vigore nel 2005.
Consiste in un trattato sui diritti delle donne in Africa il cui progetto è iniziato nel 1995 durante un incontro dei capi di Stato e dei Paesi membri dell’UA.

Il protocollo di Maputo

L’11 luglio del 2003 a Maputo, in Mozambico, è stato adottato ufficialmente dall’Unione Africana nel contesto degli accordi definiti dalla Carta Africana dei diritti dell’Uomo e dei popoli per entrare definitivamente in essere due anni dopo.

Il protocollo è incentrato sui diritti e sul ruolo delle donne in Africa e vuole garantire e tutelare i loro diritti in tutti gli aspetti della vita – da quella politica a quella sociale, fino alla sfera privata – garantendo equità e parità con gli uomini e autonomia e indipendenza sulle scelte che riguardano la vita personale.

Continua a leggere

Il Kirundi, le espressioni di una lingua ricca di storia

Condividi su:

Il Kirundi, assieme al francese e all’inglese (aggiunto più recentemente), è la lingua ufficiale del Burundi, ed è la lingua più usata nel Paese.
E’ parlata da circa 9 milioni di persone, la maggior parte delle quali situate in Burundi. In misura minore è diffusa anche in parti dell’Uganda, Ruanda e Tanzania.

Il Kirundi la lingua.

Si tratta di una lingua che deriva dalla famiglia Bantu ed era utilizzata per comunicare da prima della creazione del Regno del Burundi.

E stata studiata per centinaia di anni da missionari ed esploratori: combina ed usa parole derivanti dall’arabo, dal tedesco, dal francese, dallo swahili (la lingua commerciale usata nella regione) ed anche dal latino (la lingua usata dalla Chiesa durante il colonialismo).

Continua a leggere

COVAX e i programmi per l’Africa

Condividi su:

COVAX: cos’è?

Le Nazioni unite e alcuni dei suoi principali partner, tra cui l’OMS, in occasione del diffondersi della pandemia da Covid19, hanno lanciato il più grande progetto di distribuzione e fornitura di vaccini della storia, denominato COVAX.

Covax cosa è.

Dopo circa due anni dall’inizio della pandemia i vaccini autorizzati sono già molti: la sfida maggiore è ora che la loro distribuzione sia equa e sostenuta in tutto il mondo.
Per questo è nato COVAX: garantire la diffusione del vaccino anticovid anche nei Paesi a risorse più limitate e con difficoltà maggiori a livello economico.

Continua a leggere